A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Only variable references should be returned by reference

Filename: core/Common.php

Line Number: 239

Supporting Prophet Muhammad website - La Sunna da eseguire al mattino



Subscribe in mailing list
عربي English עברית Deutsch Italiano 中文 Español Français Русский Indonesia Português Nederlands हिन्दी 日本の
conoscere Allah Il Potente l'Altissimo
  
  

 

 

La Sunna  da eseguire al mattino
 
1. Recitare il versetto di Al-Kursy: “Allah! Non c'è altro dio che Lui, il Vivente, Colui Che esiste di per Se Stesso e per il Quale tutto esiste «Al-Qayyûm».” Colui che lo recita al mattino, sarà preservato dai jinn (demoni) fino a sera e colui che lo recita la sera sarà preservato dai jinn fino al mattino. Riportato da An-Nissa'i e giudicato autentico da Al-Albâni.
 
 
 
2. Recitare la sura di Al-'Ikhlâs (Il Puro Monoteismo), Al-Falaq (L'Alba Nascente), An-Nâs (Gli Uomini). Riportato da Abu Dâwud e At-Thirmidhi. E' sufficiente recitare queste cose tre volte al mattino ed alla sera.
 
 
 
3. “Al mattino è venuto a noi e di Allah sono la sovranità e la lode, non c'è altro dio all'infuori di Lui, non ha associati, a Lui la sovranità e la lode, Lui ha il potere su tutte le cose. O Allah, Ti chiedo il bene di oggi ed il bene futuro e mi rifugio in Te dal male di oggi ed dal male futuro. O Allah, mi rifugio a Te dalla pigrizia, dal male e dall'orgoglio e mi rifugio a Te dal castigo del Fuoco e dalla tomba.”  Riportato da Muslim ed alla sera, lui cambia la parola “mattino” con “sera”.
 
 
4. “O Allah, grazie a Te viene la sera e viene il mattino, grazie a Te noi viviamo, grazie a Te noi moriamo ed è verso Te che noi resuscitiamo.” Riportato da At-Thirmidhi
La sera lui dice: “O Allah, grazie a Te viene la sera e viene il mattino, grazie a Te noi viviamo, grazie a Te noi moriamo ed il nostro destino ci conduce verso Te.”
 
 
 
5. “O Allah, Tu sei il mio Signore, non c'è altro dio all'infuori di Te. Tu mi hai creato ed io sono il Tuo servitore e per quanto posso sono fedele a Te ed al Tuo giuramento. Io mi rifugio a Te dal male che ho compiuto. Io riconosco la Tua benevolenza verso di me e riconosco la mia colpa, perdonami che non c'è altro all'infuori di Te che perdona le colpe.” Riportato da Al-Bukhâri. Colui che muore la sera in cui ha compiuto questa invocazione entra in paradiso e lo stesso per colui che l'ha detta al mattino.
 
 
 
6. O Allah, il mattino è venuto e Ti rendo testimonianza e testimonio agli angeli, coloro che portano il Tuo Trono ed a tutte le Tue creature che non c'è altro dio all'infuori di Te, che Tu sei senza associati e che Mohammad è il Tuo servitore e Tuo messaggero. Da dire quattro volte. Riportato da Abou Dâwoud e An-Nissa'i. Colui che ripete questa invocazione quattro volte sarà salvo dal Fuoco. La sera, si cambia la parola “mattino” con la parola “sera”.
 
 
7. O Allah, la benedizione in cui mi trovo questa mattina, io e chiunque altra delle Tue creature, viene da Te solo senza associati. A Te la lode e la gratitudine. Riportato da Abou Dâwoud e An-Nissa'i. Colui che ripete questa invocazione avrà dato prova della sua gratitudine.
 
 
 
8. O Allah, proteggi il mio corpo, il mio udito e la mia vista, non c'è altro dio all'infuori di Te. O Allah io mi rifugio a Te dall'ateismo, dalla povertà e dalla punizione della tomba, non c'è dio all'infuori di Te. Da dire tre volte. Riportato da Abou Dâwoud e Ahmad.
 
 
 
9. Allah mi soddisfa, non c'è altro dio all'infuori di Lui, io conto su di Lui e Lui è il Signore del Trono maestoso. Da dire 7 volte. Riportato da Ibn As-Sunni che lo giudica un Hadith elevato (marfu': con una catena di relatori che arriva al Profeta (Pbsl)), e da Abu Dâwud che lo giudica un Hadith fermato (mawquf: con una catena di relatori tagliata). Allah evitare la pena in questo mondo e nell'aldilà a colui che ripete questa invocazione sette volte al mattino e sette alla sera.
 
 
 
10. O Allah, io Ti chiedo il perdono ed il benessere il questo mondo e nell'aldilà. O Allah, io Ti chiedo il perdono ed il benessere della mia religione, della mia vita, della mia famiglia e dei miei beni. O Allah, nascondi i miei difetti, calma le mie paure, o Allah proteggimi davanti, dietro, alla mia destra, alla mia sinistra, dall'alto ed io mi rifugio nella Tua maestà dall'essere assassinato dal basso. Riportato da Abou Dâwud e Ibn Majah.
 
 
 
11. O Allah che conosci l'occulto e l'apparente, Creatore dei cieli e della Terra, Signore e Re di tutte le cose, io testimonio che non c'è altro dio all'infuori di Te. Io mi rifugio in Te dal male che si trova in me, dal male di Satana e dei suoi associatori, dal male che mi posso provocare o che io posso provocare ad un musulmano. Riportato da Abu Dawud e At-Thirmidhi.
 
 
 
 
12. Nel nome Di Allah, con il quale nessun male arriva sulla Terra né in cielo, il quale è l'Udente, l'Onnisciente. Da dire tre volte. Riportato da Abu Dawud, Ibn Majah, At-Thirmidhi e Ahmad. Colui che ripete questa invocazione tre volte al mattino e tre alla sera non sarà toccato da alcun male.
 
 
 
13. Io sono soddisfatto di avere Allah come Signore, l'islam come religione e Muhammad (Pbsl) come profeta e messaggero. Da dire tre volte. Riportato da Abu Dawud, Ibn Majah, At-Thirmidhi e Ahmad. 
 
Allah garantisce di soddisfare, il Giorno della Resurrezione, colui che ripete questa invocazione tre volte al mattino e tre alla sera. Riportato nello stesso hadith.
 
 
 
14. O Vivente e Onnipotente, io chiedo il soccorso della Tua misericordia, migliora tutto il mio stato e non lasciarmi a me stesso neanche la durata di una strizzata d'occhio. Riportato da Al-Hâkem che lo giudica autentico e Adh-Dhahabi l'approva.
 
 
15. Ci svegliamo con l’innata natura dell’Islam,proclamando l'unicità, la nostra fedeltà alla religione di Mohammad e la dottrina di nostro padre Abraham che era il modello stesso della giustizia e che non era fra i politeisti. Riportato da  Ahmad.
 
 
 
16. Sia Esaltato Allah, per la Sua Lode. Da dire cento volte. Riportato da Muslim. Colui che ripete questa invocazione cento volte al mattino non troverà nessuno il Giorno della Resurrezione con un miglior contributo a parte colui che ha apportato lo stesso o di più . Tutti i suoi peccati saranno perdonati.
 
 
 
17. Non c'è altro dio all'infuori di Allah, senza associati, a Lui appartiene la sovranità e la lode e Lui ha il potere su tutte le cose. Da dire cento volte al mattino. Riportato da Al-Bukhâri e Moslim. E' scritto così nell'hadith stesso, e colui che lo ripete cento volte al giorno:
 
a) Avrà una ricompensa uguale a colui che libera dieci schiave.
 
b) Cento buone azioni saranno aggiunte al suo conto.
 
c) Cento brutte azioni saranno soppresse dal suo conto.
 
d) Esso sarà per lui un asilo contro Satana fino a sera.
 
 
18. Io chiedo perdono ad Allah e mi pento a Lui. Da dire cento volte al giorno. Riportato da Al-Bukhâri e Muslim.
 
 
19. O Allah, Ti chiedo una scienza utile, un guadagno lecito e delle azioni autorizzate. Da dire al mattino. Riportato da Ibn Mâjah.
 
 
20. Sia Esaltato Allah per la Sua lode, tante volte quanto il numero delle Sue creature, tante volte quanto Lui vuole, del peso del Suo Trono e della lunghezza delle Sue parole. Da dire tre volte. Riportato da Moslim.
 
 
21. Io mi rifugio nelle parole perfette di Allah dal mal creato. Da dire tre volte la sera. Riportato da At-Thirmidhi, Ibn Mâjah e Ahmad.
 
Ciascuna di queste invocazioni è una tradizione del Profeta (Pbsl) ed i musulmani devono ripeterle assiduamente mattina e sera per seguire il più possibile le tradizioni. Devono essere pronunciate con sincerità, meditando sul loro senso, per far sì che possano entrare nella propria vita, il proprio carattere ed il proprio comportamento. 
 
----------------
 
 
[1]Tradizione del Profeta, pace e benedizioni su di lui, che si estrapola dai suoi detti e fatti





Bookmark and Share


أضف تعليق
You need the following programs: الحجم : 2.26 ميجا الحجم : 19.8 ميجا